lunedì 11 gennaio 2010

mamma, cucino io

E' vero, non posso negarlo, adoro cercare i giochi per i miei bimbi. Passo le ore (quando le ho) a ricercare su internet, in libreria e in alcuni (in verità davvero pochini) negozi che hanno cose carine. L'altro giorno sono entrata in un comune supermercato della zona dove in passato avevo comprato una casa delle bambole in legno e ho comprato una cucina (70x50x30) tutta in legno, con il forno, il lavandino, le pentoline.... deliziosa. Pagata poi pochissimo, era in supersaldi e costava 19 euro. E' vero, ho due maschietti, e allora? Il fatto che i maschi non giochino con le bambole o alle faccende domestiche è un preconcetto bello e buono!
Comunque la cucina è ancora imballata ma aspetto la prima occasione buona per dargliela e magari (ma solo magari) giocarci insieme.


2 commenti:

Lanterna ha detto...

Ciao, ho letto il tuo commento su momatwork (sono lanterna anche su splinder) e volevo "rassicurarti": io ho due bambini, una di 4 anni e uno quasi di 2, e vedo che al maschio piace tantissimo sia giocare con la cucinetta (e relativi pentolini, bicchieri, piatti, ciotoline di legno e metallo, ecc.) sia giocare con un servizio da tè/picnic che Amelia ha ricevuto per il suo compleanno.
Lo fa sicuramente per imitazione di Amelia, ma anche perché vede me e suo padre che cuciniamo e prendiamo il tè quando siamo a casa insieme.
Ettore gioca anche con le bambole, sia quelle tradizionali sia le Barbie. E Amelia invece ama moltissimo la sua spada di legno, nei suoi giochi non ha mai il ruolo passivo della principessa che si fa salvare (non per niente ama Mulan).
Non so come sarebbe stato con due maschi e non so come evolverà quando Ettore sarà più grande. Ma per ora sono contenta che giochino così :-)

tuya ha detto...

ciao lanterna
sono contenta che sei passata di quì. A proposito della cucina o dei giochi "tradizionalmente" femminili, chissenefrega!, credo come diceva anche mom@twork che sia un gioco neutro e poi lui l'adora. Ogni tanto prende il girello del fratello che è a forma di macchina (quelli semplici semplici dove sono finiti?), si mette una borsa di stoffa a tracolla e dice "vado a fare la spesa". E' troppo divertente.
Poi frequenta un nido montessoriano e lì questi giochi sono all'ordine del giorno :)